Ti sanguinano le gengive?  ti si muovono i denti? Hai spesso l’alito cattivo?

Certamente soffri di malattia parodontale.

 

Cos’è la Parodontite o Malattia Parodontale?

E’ una malattia infiammatoria sia delle gengive che dei tessuti di sostegno del dente, in particolare dell’osso che lo sostiene. La Malattia Parodontale è spesso la più frequente e la più dannosa perché come ultima conseguenza porta alla perdita dei denti negli adulti. Un tempo si parlava di Piorrea Alveolare  o Gengivite  Espulsiva, termini non  più in uso  e si pensava fosse una malattia inarrestabile e progressiva il cui esito inevitabile era la perdita di tutti i denti; tutto ciò è assolutamente falso

Qual’è la causa della Parodontite?

Questa malattia è un infezione batterica: placca batterica e tartaro sono i principali responsabili.Altri fattori di rischio per l’insorgere di questa patologia sono:

  • Fumo
  • Predisposizione ereditaria
  • Diabete mellito

Esistono infine numerosi fattori che contribuiscono al progredire della malattia

  • Trauma occlusale (mancanza di denti)
  • Bruxismo; Affolamento dentale
  • Tipo di gengiva (una tipologia di gengiva sottile sembra essere meno resistente)
  • Respirazione Orale
  • Gravidanza
  • Stress

In assenza di placca batterica e di tartaro raramente la malattia assume delle forme gravi, fondamentale è quindi prevenzione; l’accumulo di placca, o ancor peggio la formazione del tartaro è spesso la principale causa di insuccesso di qualsiasi terapia, anche la più complessa.

E’ compito del dentista educare i pazienti ad una corretta igiene orale, dedicando loro il tempo necessario. Il paziente dovrà attenersi scrupolosamente alle indicazioni che il dentista gli avrà impartito per la salute della sua bocca, sottoponendosi periodicamente alle visite di controllo. 

E’ dolorosa?

Non sempre; spesso invece la malattia parodontale non dà alcun segno nè sintomo tale da mettere in allarme il paziente, manifestandosi solo quando i tessuti sono seriamente compromessi.
In questo senso la Parodontite ha un andamento subdolo tanto che può succedere che ci si accorga della malattia quando è troppo tardi. Soltanto visite di controllo regolari permettono di fare una diagnosi precoce e di conseguenza attuare misure di prevenzione e trattamento adeguate. 

Quali sono gli effetti?

  • sanguinamento delle gengive
  • gengive gonfie
  • presenza di pus
  • alito cattivo
  • mobilità dei denti
  • creazione di spazi tra i denti

Cos'è la tasca parodontale

In condizioni normali nel punto di passaggio tra il bianco del dente e il rosa delle gengive esiste uno spazio di circa un millimetro (Solco gengivale), al di sotto del quale sono presenti i legamenti e l’osso, che costituiscono l’apparato di sostegno dei denti. La placca batterica e il tartaro distruggono questi tessuti, in particolare l’osso creando uno spazio molto più ampio non più normale, ma patologico, chiamato Tasca Parodontale. La Tasca Parodontale risulterà essere una sacca di accumulo dai batteri non accessibile alle manovre di igiene orale che, se non curata, sarà causa di ulteriore malattia. 

Come progredisce la Malattia Parodontale?

paradantosanoe malatoStato di normalità
In situazioni di salute gengivale i tessuti attorno al dente hanno un colore rosa, non c’è sanguinamento e i denti sono stabili; la gengiva protegge l’osso sottostante mantenendo tutto l’apparato di sostegno del dente in condizioni normali.

Primo stadio della malattia parodontale: gengivite
Per la presenza della placca batterica le gengive si infiammano, diventano rosse, gonfie e sanguinano facilmente. In questo stadio l’infiammazione è ancora reversibile, ma se non curata può progredire verso forme più gravi (Parodontite).

Malattia Paradontale
Lo stadio successivo è la malattia parodontale propriamente detta o parodontite. L’infiammazione coinvolge oltre la gengiva anche i tessuti più profondi fino ad interessare l’osso e tutto l’apparato di sostegno dei denti, i quali diventano mobili. L’arrossamento della gengiva è molto evidente ed è associato al sanguinamento ed al gonfiore.  Nelle forme più gravi si arriva alla caduta o all’estrazione dei denti. La malattia parodontale è infatti una delle cause più frequenti di perdita dei denti negli adulti.

 

Quali sono i segnali d’allarme della Prodontite? 

  • Alito cattivo
  • Sanguinamento gengivale
  • Gengive gonfie e dolenti
  • Presenza di pus
  • Le gengive sembrano staccate dai denti
  • Mobilità dentale
  • Apertura di spazi tra un dente e l'altro

Come si può prevenire la Malattia Parodontale?

Una corretta igiene orale è fondamentale per mantenere una situazione di salute della bocca nel suo comlesso. Spazzolare i denti dopo ogni pasto in maniera corretta per circa due minuti senza utilizzare forze eccessive. Utilizzare il filo interdentale e per i portatori di protesi di grande aiuto sono gli scovolini interdentali. Mantenere una dieta equilibrata ricca di fibre vegetali. Non fumare.

Le visite di controllo (almeno due volte all’anno) e le sedute di igiene orale dal dentista devono far parte delle abitudini di ogni paziente. 

La Malattia Parodontale può guarire da sola o con farmaci?

No. La parodontite non guarisce spontaneamente o con i soli farmaci. Va in ogni caso trattata dal dentista, in caso contrario la malattia progredirà inesorabilmente fino alla perdita dei denti. 

Qual è la terapia della Parodontite?

Dipende molto dalla gravità della malattia, nel primo stadio (Gengivite) può essere sufficiente una semplice pulizia dei denti dal dentista per risolvere l’infiammazione. Nelle fasi più avanzate (Paradontite o malattia paradontale) sono necessarie sedute di pulizia dentali più profonde. Questi trattamenti di igiene profonda si definiscono Scaling, Levigatura radicolaree curettage. Consistono nella rimozione della placca, del tartaro sottogengivale e dei tessuti infetti, non rimovibili con le normali procedure di igiene orale domiciliare. Il numero delle sedute necessarie dipende dalla gravità della malattia e dal numero di denti interessati. Dopo aver effettuato le sedute professionali di igiene, il dentista valuterà la necessità di trattamenti ulteriori che in alcuni casi possono essere chirurgici e protesici (splintaggio parodontale).                                    

Quando infatti è troppo tardi e i tessuti gengivali sono toppo compromessi sarà necessario intervenire chirurgicamente. Nella nostra struttura eseguiamo interventi di chirurgia parodontale rigenerativa per ricostruire, grazie a tecniche innovative, i tessuti danneggiati e ripristinare la salute della tua bocca.

Quali sono le complicanze della Malattia Parodontale?

In pochi sanno che numerosi studi scientifici hanno associato la malattia paradontale a patologie cardiache e ad alterazioni dello stato di salute polmonare, infine sembrerebbe essere associata anche a casi di aterosclerosi e trombosi. 

Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.